LE REGOLE (SCRITTE E NON) DEL CROSSFIT

LE REGOLE (SCRITTE E NON) DEL CROSSFIT

Qualsiasi owner considera il proprio box come una seconda casa, anzi no ho detto una cavolata. Per la stragrande maggioranza di loro, se non quasi la totalità, quella è la prima visto che ci passa all'incirca il 90% del suo tempo. Come una casa “ordinaria”, anche il box è costato tanto sudore, tanti sacrifici, tante rinunce e moltissimi rischi. La sua apertura rappresenta inizialmente il coronamento di un sogno, dopo un po’ la base di partenza per tanti nuovi progetti tra cui, magari, l’ampliamento e/o la duplicazione…chi lo sa?!?

Ti ricordi quando vivevi ancora con i tuoi genitori e ti ripetevano in continuazione “questa casa non è un albergo” (per i più vecchi trattasi anche di una mitica citazione di una canzone degli 883)?

Ecco, gli owners non sono altro che i “genitori” dei box, in quest’ottica è facilmente comprensibile il motivo per cui abbiano posto delle regole di comportamento per consentire a tutti di allenarsi nelle condizioni migliori possibili, sempre nel rispetto del luogo in cui si trovano.

Appena metterai piede in un box, in alcuni casi nel momento stesso in cui accederai al suo sito internet, verrai messo a conoscenza dell’esistenza di alcune regole di comportamento che ti sarà chiesto di rispettare sempre e comunque. All'inizio ti sembreranno esagerate, soffocanti, forse inutili, col tempo comprenderai la loro importanza e le porterai sempre con te, ogni qualvolta entrerai non solo nel tuo box di appartenenza ma anche in qualsiasi altro box del mondo.

Premesso che ogni realtà ha le sue regole, che ognuna di loro ha uguale importanza e che il suo ordine è dettato solo dalla totale discrezione dei vari owners, vediamo ora quali sono le dieci norme con cui vi potrete approcciare più frequentemente.

1. Puntualità

Impara ad essere sempre puntuale nella vita. Certamente può capitare a chiunque di avere degli inconvenienti non direttamente dipendenti dalla nostra volontà (traffico, ritardi del treno etc), a noi la scelta di aspettare la classe successiva oppure di scontare una piccola punizione: i burpees. Nel caso di un ritardo di pochi minuti il coach potrà decidere di far fare dei burpees a tutta la classe (solitamente 10 per ogni minuto di ritardo) o, se si parla di parecchi minuti, di non consentirti di allenarti.   

Non si tratta affatto di crudeltà, la “punizione” è solamente un incentivo affinché tutti imparino l’importanza della puntualità quale forma di rispetto nei confronti del proprio coach e dei compagni di allenamento.

2. Prenota e disdici le classi

Solitamente le classi sono a numero chiuso e richiedono la prenotazione mediante l’utilizzo di app. Lo scopo di questa incombenza è quello di consentire al coach di sapere preventivamente quale sarà il numero dei partecipanti di quella classe, in modo da organizzare al meglio gli spazi e l’attrezzatura, consentendo a tutti di allenarsi nel modo corretto e sempre in sicurezza.

Anche in questo caso il principio di fondo è il rispetto per il lavoro del coach ma anche dei compagni. Nel caso in cui, per qualsiasi motivo, non dovessi riuscire a partecipare alla classe da te prescelta, ricordati di disdire tempestivamente consentendo, così, ad un tuo compagno di allenarsi al tuo posto. 

3. Presta attenzione al coach

Non importa che tu faccia CrossFit da una settimana o da una vita. Potresti avere già sentito mille volte quella spiegazione del coach ma per qualcuno potrebbe essere la prima. Lascia, quindi, a tutti la possibilità di ascoltare tranquillamente la spiegazione della classe del giorno. Potresti anche scoprire dettagli che in passato ti erano sfuggiti, alla fine non si finisce mai di imparare e di migliorarsi.

4. Abbi cura dell’attrezzatura

Vi assicuro che tutta l’attrezzatura utilizzata in questo sport ha un suo costo e, nonostante l’apparenza, richiede una certa cura. Abbi l’accortezza di utilizzarla nel modo migliore, non sbatterla a terra ma appoggiala, prova ad immaginare che quell’attrezzo sia il tuo bellissimo e preziosissimo smartphone di ultima generazione. Non ti arrabbieresti se qualcuno arrivasse e lo sbattesse a terra? Secondo me perderesti dieci anni di vita in un solo nano secondo. 

5. Non rubare la postazione degli altri

Salvo casi particolari di condivisione (team wod o massimizzazione degli spazi) la postazione di ognuno è sacra. 

Prepara tutto quello che ti servirà per affrontare il workout, crea la tua area di lavoro in modo da tale da essere più agevole possibile durante le transizioni tra un esercizio e senza intralciare mai gli altri.

6. Lascia il tuo ego fuori dal box

Direi che il titolo dice già tutto. Entra al box con la volontà di migliorare costantemente te stesso. Non aver timore di fare domande; sii pronto ad imparare, ad ascoltare i consigli e le correzioni del coach. Non aver fretta, i miglioramenti richiedono tempo e impegno.

Il giorno in cui penserai di essere il più forte del tuo box frena il tuo entusiasmo e pensa che là fuori c’è sicuramente qualcuno più forte di te.

7. Non zanzare

Esegui tutte le ripetizioni con la giusta tecnica anche se ci metterai molto più tempo. Barando prenderai in giro solo te stesso. Se vuoi diventare una persona migliore, il tuo percorso passa anche dall’onestà.

Ricorda che non si ottengono risultati senza duro lavoro. Quindi, cerca di dare sempre il massimo e non imbarazzarti se qualche volta sarai in difficoltà. Devi confrontarti solo con te stesso.

8. Riordina e pulisci

Una volta finito di woddare, ricordati di riordinare tutto e di pulire il box in modo tale da lasciarlo come lo hai trovato. Per velocizzare le operazioni aiuta i tuoi compagni, “many hands make light work”. Sappi bene che ogni “sgarro” verrà debitamente punito.

 

9. Non lamentarti

Ricordati sempre che nessuno ti ha obbligato a praticare questo sport, sei tu che hai liberamente scelto di farlo. Visti i presupposti, non lamentarti inutilmente e lavora soprattutto sui tuoi difetti. I risultati ripagheranno tutti i tuoi sforzi.

10. Socializza e divertiti

Presentati ai nuovi arrivati, falli sentire sin da subito come a casa.

Se finisci il wod per primo aspetta a stramazzare a terra, prima incoraggia ed aiuta i tuoi compagni. Il CrossFit è soprattutto una comunità di persone che si aiutano e sostengono a vicenda, domani potresti essere tu quello bisognoso di sostegno.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER PER SCARICARE IL TUO CROSSFIT DICTIONARY

Aiuto
POSSIAMO AIUTARTI?
msg-confirmed